INCENTIVO OCCUPAZIONE SUD: CONCESSA ULTERIORE PROROGA

L'INPS, con il messaggio n. 4930 del 7 dicembre 2017, comunica una ulteriore proroga nella denuncia contributiva UniEmens, dei termini per il recupero degli importi relativi all'incentivo "Occupazione SUD".

I ritardi nell’aggiornamento degli archivi dell’Anpal che hanno causato un rallentamento nel riconoscimento dell’incentivo economico da parte dell'Istituto, hanno reso necessaria questa nuova proroga al fine di agevolare i datori di lavoro nel recupero delle somme spettanti.

L’INPS aveva già esteso la competenza temporale degli arretrati fino al mese di agosto 2017, con questo messaggio dispone che nell’elemento “ImportoArrIncentivo” della denuncia contributiva potrà essere indicato l’importo dell’incentivo in oggetto relativo ai mesi di competenza da gennaio ad ottobre 2017 (aggiungendosi anche i mesi di settembre e ottobre 2017) fino al flusso di competenza del mese di dicembre 2017, la cui trasmissione dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2018.

Gli importi spettanti ai datori di lavoro potranno essere recuperati con il flusso UNIEMENS relativo a dicembre 2017.

Si ricorda che l’incentivo “Occupazione Sud” consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro nel limite massimo di 8.060 euro annui per ogni lavoratore assunto.

Esso è fruibile in 12 quote mensili dalla data di assunzione/trasformazione del lavoratore.

La soglia massima di esonero riferita al periodo di paga mensile è pari ad euro 671,66. La soglia massima giornaliera, da utilizzare per i rapporti di lavoro instaurati ovvero risolti nel corso del mese, è pari ad euro 22,08.

L’esonero viene conguagliato tramite flusso UniEmens operando, ai fini della corretta esposizione nel flusso degli importi spettanti, una distinzione tra l’incentivo fruito entro i limiti imposti dalla disciplina del “de minimis” ovvero oltre tali limiti.

Con specifico riferimento agli arretrati dell’incentivo, in origine l’INPS li aveva identificati negli importi relativi alle competenze di gennaio, febbraio e marzo 2017. Successivamente, lo stesso Istituto ha esteso gli arretrati al mese di competenza aprile 2017, poi ai mesi di competenza di maggio e giugno 2017, infine ai mesi di competenza di luglio e agosto 2017 prevedendo che la valorizzazione dei relativi importi (da gennaio ad agosto) potesse essere effettuata fino al flusso contributivo di competenza ottobre 2017.

Con questo ultimo messaggio l’INPS ha  disposto l’ulteriore proroga dei termini per il recupero degli importi arretrati relativi all’incentivo “Occupazione SUD” stabilendo che, nell’elemento <ImportoArrIncentivo>, possa essere indicato l’importo relativo ai mesi di competenza da gennaio ad ottobre 2017 fino al flusso contributivo con competenza dicembre 2017.