LA FATTURA ELETTRONICA

A partire dal 15 giugno 2018 sarà possibile generare il QR-code con i dati della propria partita IVA: si tratta del "biglietto da visita" tramite il quale sarà possibile fare e inviare le fatture elettroniche tramite SdI, il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate. Tramite il servizio on line di pre-registrazione dell’indirizzo telematico, inoltre, imprese e professionisti potranno comunicare ancora prima dell’emissione della fattura elettronica qual è l’indirizzo telematico prescelto per la ricezione delle stesse.

Il comunicato stampa pubblicato dall'Agenzia delle Entrate il 14 giugno 2018 segue il provvedimento del giorno prima, con il quale sono state fornite tutte le istruzioni per delegare gli intermediari ai servizi connessi alla fatturazione elettronica. Per utilizzare i due nuovi servizi bisognerà accedere al portale "Fatture e Corrispettivi" con le proprie credenziali personali: Spid, CNS, Entratel o Fisconline. Il servizio di generazione del codice QR sarà inoltre disponibile anche all'interno del cassetto fiscale.

Dal 15 giugno 2018, inoltre, i contribuenti possono delegare uno o più intermediari all'uso dei servizi gratuiti della fattura elettronica e sarà inoltre possibile conferire la delega anche per il solo servizio di registrazione dell’indirizzo telematico e di consultazione delle e-fatture.